NASCE S.A.L.E.: UN PROTOCOLLO DI QUALITÀ PER LE CASE DI LEGNO

wooden-houseIl protocollo di qualità S.A.L.E.(in inglese “vendita”, Sistema Affidabilità Legno Edilizia), condiviso con assicurazioni e banche, dedicato ai costruttori di edifici a struttura in legno ( Telaio, X LAM; Block Haus) a carattere residenziale. Tale strumento consente ai costruttori qualificati, di proporre ai propri committenti:

  • Premi delle polizze scoppio incendio e grandi rischi ad un prezzo paragonabile (ed in alcuni casi inferiore) a quelle previste per gli edifici tradizionali;
  • Linee di mutui dedicati al comparto delle costruzioni in legno.

Al contrario di altri tipi di certificazione il presente schema certificativo non si applica al costruito, bensì alle procedure definite dal costruttore per la realizzazione dell’opera.

Audit annuali effettuati da FederlegnoArredo e/o Assolegno presso l’azienda produttrice controlleranno principalmente la conformità dei prodotti strutturali e dei parametri fisico –meccanici che influenzano le performance dei pacchetti costruttivi; Controllo del progetto e delle parti che influenzano la buona riuscita di una realizzazione; Controllo delle procedure di prefabbricazione;

Il protocollo S.A.L.E.è applicabile sia a soluzioni “chiavi in mano” che per costruzioni fornite “al grezzo avanzato”.

L’impresa dovrà possedere:

  • A. Ispettore di Cantiere come da UNI TR 11499/2013 (formato attraverso un corso di formazione patrocinato dal Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici);
  • B. Certificazione FSC o PEFC Inoltre saranno ammessi Costruttori in possesso dei seguenti requisiti:
  • C. aver realizzato almeno 6 unità abitative / anno attraverso tecnologia costruttiva in legno;

oppure

  • D. aver realizzato costruzioni di complessità ingegneristica paragonabile a quelle richieste per il punto D.

In questo modo si garantirà al cliente finale un edificio realizzato con standard normativi e costruttivi di qualità, in tutte le fasi, dall’acquisto delle materie prime alla progettazione esecutiva,

dalla prefabbricazione degli elementi in stabilimento sino ai criteri tecnici di gestione del cantiere.

E’ evidente il vantaggio anche per l’istituto di credito erogante il finanziamento, che identifica nell’azienda costruttrice certificata un soggetto affidabile. Alcune banche iniziano a proporre mutui

espressamente dedicati alle costruzioni in legno in bioedilizia.

Un altro vantaggio del diffondersi di questi protocolli di certificazione è la marginalizzazione progressiva dei soggetti improvvisati o privi dei requisiti qualitativi minimi che porterà nei prossimi anni ad un incremento del livello medio dei costruttori del settore legno.

Istituti di credito, assicurazioni, società di mediazione creditizia che hanno già aderito al protocollo offrendo mutui e polizze a condizioni vantaggiose.